Perito industriale e formazione continua

Perito industriale e formazione continua

Il Perito industriale è un esperto, le cui competenze risultano necessarie in diversi ambiti lavorativi, soprattutto nella produzione di beni su larga scala, tipica dell'industria.

Egli può operare in diversi settori, a seconda della specializzazione conseguita: edilizia, chimica, informatica, meccanica.

Percorso formativo per diventare Perito Industriale

Il primo passo per diventare Perito Industriale consiste nel conseguire un diploma quinquennale presso un Istituto Tecnico Industriale.

Il secondo passo prevede l’iscrizione all’Albo dei Periti Industriali, preceduto da un percorso che prevede l’acquisizione di ulteriori e specifiche competenze ed esperienze professionali:

  • praticantato di 18 mesi, da svolgersi durante il corso di studi o successivamente (facendo richiesta di iscrizione presso il Collegio Professionale competente per l'Iscrizione al registro dei praticanti);
  • esame di Abilitazione Professionale di Perito Industriale;
  • iscrizione all'Albo.

 

Aggiornamenti dovuti al DPR 328/01

I requisiti sopra elencati saranno in vigore solo fino al 2021.

L'art. 55 comma 2d del DPR 328/01, infatti, stabilisce che dal 28 maggio 2021 sarà necessario conseguire un Diploma di laurea triennale in:

  • Scienze e tecnologie delle arti figurative, della musica, dello spettacolo e della moda;
  • Scienze della terra;
  • Disegno industriale;
  • Ingegneria dell'informazione;
  • Scienze e tecnologie agrarie, agroalimentari e forestali;
  • Scienze dell'architettura e dell'ingegneria civile;
  • Scienze e tecnologie chimiche;
  • Ingegneria industriale;
  • Scienze e tecnologie fisiche;
  • Scienze e tecnologie informatiche;
  • Urbanistica e scienze della pianificazione territoriali ed ambientaleIngegneria civile e ambientale.

 

 

Come a tutti i professionisti iscritti ad un ordine, viene richiesto l’impegno in una formazione continua, al fine di ampliare ed aggiornare costantemente le proprie conoscenze, tramite attività organizzate o riconosciute dall'ordine stesso:

  • corsi di formazione;
  • convegni:

Ognuna di queste attività rilascia ad ogni partecipante un certo numero  di CFP (crediti formativi professionali), che consentono di mantenere gli standard formativi fissati dal CNPI (Consiglio Nazionale dei Periti Industriali e dei Periti Industriali Laureati).

I corsi di utili a conseguire i CFP possono essere sia in frequenza che in modalità telematica.

Su Soloformazione.it è possibile trovare diversi corsi, riconosciuti dall’Ente Accreditato Unione Professionisti e dai collegi dei maggiori ordini professionali del settore tecnico, utili per il conseguimento dei CFP relativi all'obbligo di formazione continua per i professionisti.

 

CLICCA QUI PER I CORSI PER CFP DI SOLOFORMAZIONE.IT