Come costruire case in legno: Tecnologia a Pannelli X-LAM

Come costruire case in legno: Tecnologia a Pannelli X-LAM

Negli ultimi tempi, stiamo assistendo ad un ampio e rapido sviluppo del settore della bioedilizia (o bioarchitettura),focalizzata sul ridurre il più possibile l’impatto negativo sull’ambiente del settore edile.

Il guadagno nello scegliere una casa ecologica è sia in termini ambientali che economici, in quanto pensata e realizzata in base ai principi di risparmio energetico e autosufficienza energetica.

La casa ecologica per eccellenza è sicuramente quella in legno.

La Tecnologia a Pannelli X-LAM

La tecnologia a pannelli X-LAM è un sistema costruttivo innovativo utilizzato nella realizzazione di case multipiano in legno, ovvero edifici dalla struttura portante in legno.

Tale struttura portante è composta da pannelli di legno massiccio a strati incrociati incollati tra loro o tenuti insieme da viti di legno (a secco), successivamente rivestiti sia nella parte interna che esterna.

Ogni pannello si compone di almeno 3 strati di legno di dimensioni e spessore variabili in base alle caratteristiche geometriche e funzionali che l’edificio dovrà assumere, nonché dai bisogni e dalle possibilità strutturali del contesto. Vengono aggiunti anche materiali isolanti di origine naturale.

In genere, viene utilizzato legno d’abete, di pino o di larice, in quanto estremamente resistenti e duraturi.

I vantaggi delle case in legno con tecnologia X-LAM

La tecnologia a pannelli X-LAM per la costruzione di case in legno presenta molteplici vantaggi:

  • adatta alla costruzione di edifici multipiano, case monofamiliari e plurifamiliari, alberghi e residence;
  • altamente duratura e resistente a tempo, calore e fattori atmosferici grazie alle coperture esterne appositamente realizzate;
  • la sua speciale “copertura a cappotto” consente l'ottimizzazione termica della casa in ogni stagione dell’anno, con un conseguente risparmio energetico che riduce notevolmente l’ammontare delle spese per il riscaldamento;
  • alta capacità di resistenza sismica, in quanto la struttura in legno assorbe le sollecitazioni sismiche.

L’unico limite nell’utilizzo della tecnologia a pannelli X-LAM, previsto dal D.M. 14.01.2008, è l’impossibilità di posa in Classe di Servizio 3, ovvero quegli ambienti che presentano un valore di umidità dell'aria > 85% e valori di umidità del legno > 20%.

Per questo motivo, è necessario che ad occuparsi della realizzazione di case in legno con tecnologia a pannelli X-LAM siano sempre progettisti specializzati nel settore, che abbiano seguito specifici percorsi di formazione in tal senso.

Soloformazione.it offre un valida offerta formativa a riguardo, con un corso di 12 ore mirato a fornire le conoscenze e le nozioni principali riguardo al sistema costruttivo basato sui pannelli X-LAM, aggiornate al D.M. 17/01/2018.

Il corso si rivolge a tecnici progettisti e costruttori che intendono accostarsi alla Bioedilizia e alla Bioarchitettura o affinare la loro professionalità, ovvero

  • Architetti;
  • Ingegneri;
  • Periti agrari;
  • Periti Industriali;
  • Geometri;
  • professionisti che già operano nel settore delle costruzioni con i pannelli X-LAM ma desiderano aggiornare le loro competenze secondo gli standard stabiliti dal M. 17/01/18.

É utile ricordare che il corso prevede anche il rilascio di CFP (crediti formativi professionali), che molti professionisti hanno l'obbligo di conseguire per ottemperare alla loro formazione continua.

 

CLICCA QUI PER SCOPRIRE IL CORSO DI PROGETTAZIONE DI CASE IN LEGNO X-LAM