Chi è l’urbanista: sbocchi lavorativi, percorso formativo, stipendio

urbanista

La figura dell’urbanista

L'Urbanista o Pianificatore Territoriale è un libero professionista che opera nell'ambito della pianificazione territoriale e urbanistica, ovvero regola l’utilizzo del territorio e l’organizzazione dello sviluppo delle attività umane sullo stesso, in modo da promuovere uno sviluppo produttivo economicamente sostenibile che implichi una corretta interazione tra le due esigenze.

Un progetto di pianificazione può riguardare una città, una provincia o un’intera regione.

Le competenze riservate alla figura dell’urbanista sono regolamentate dall’art.16 del D.P.R. 328/2001, il quale stabilisce che egli si occupi di:

  • pianificare territorio, paesaggio, ambiente e città;
  • svolgere e coordinare analisi specialistiche delle strutture comprese e previste;
  • coordinare e gestire le attività di valutazione ambientale e di fattibilità dei piani e dei progetti stessi;
  • progettare strategie e politiche di trasformazione urbana e territoriale.

Percorso formativo dell’urbanista

A differenza di altri paesi in Europa, in Italia, la pianificazione territoriale e urbanistica è spesso competenza di Architetti o Ingegneri.

Nel tempo, tuttavia, è nato un percorso formativo mirato, con corsi di laurea specifici dedicati a tale professione, al fine di formare una figura che abbia competenze adeguate alla realizzazione di piani e progetti che prevedano un uso sostenibile del territorio e la conservazione della natura e dell'ambiente nei quali opera.

Per diventare urbanista, quindi, occorre:

  • conseguire una laurea triennale in Scienze della pianificazione territoriale, urbanistica, paesaggistica e ambientale (classe L-21);
  • conseguire una laurea magistrale in Pianificazione territoriale urbanistica e ambientale (classe LM-48).
  • superare l'esame di Stato, che conferisce l’abilitazione alla professione;
  • iscrizione all'Ordine APPC.

Sbocchi lavorativi

Le competenze specifiche delle quali è in possesso permettono all’urbanista di apportare il suo contributo in diversi settori.

Egli può operare in diversi campi:

  • Edilizia;
  • Commercio;
  • Consulenze professionali;
  • Pubblica amministrazione.

Stipendio dell’urbanista

Stando alle ultime statistiche, lo stipendio mensile medio di un urbanista, a 5 anni dal titolo, si aggira intorno ai 1.260 euro netti.

VUOI SAPERNE DI PIÙ? SCOPRI IL CORSO DI PIANIFICAZIONE E RIUSO URBANO DI SOLOFORMAZIONE.IT